slow sail
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti attivi
» quando cambiare le sartie
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeMer Ott 12, 2016 9:23 am Da Lo Zingaro

» salve a tutti
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeMer Ott 12, 2016 9:21 am Da Lo Zingaro

» presentazione
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeSab Gen 31, 2015 4:27 pm Da Lo Zingaro

» ---------------ciao----
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeGio Apr 17, 2014 9:49 am Da Lo Zingaro

» vendo Swan 57 cc 1999
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeMer Dic 18, 2013 8:06 am Da Marechiaro

» Binocolo steiner commander 7x50 race
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeSab Dic 14, 2013 4:33 pm Da squizzy

» Salve a tutti, ho le idee ingarbugliate.
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeMer Nov 27, 2013 10:37 am Da Lo Zingaro

» bussola alpa 42 ketch
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeMer Apr 10, 2013 10:07 am Da giovanni calabrese

» POLYSIL - NANOPROM : PRODOTTO MESSO IN POSA
KETCH, istruzioni per l'uso Icon_minitimeVen Mar 29, 2013 6:59 pm Da Falleti Gian Luca

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



KETCH, istruzioni per l'uso

5 partecipanti

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Dom Feb 27, 2011 6:58 pm

Inizio qui un 3D che spero stuzzichi il Vostro interesse, e possa essere prolifico di buoni consigli !
Buon lavoro!

KETCH, istruzioni per l'uso Silk110

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Dom Feb 27, 2011 7:17 pm

bene vai avanti tu.................
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Dom Feb 27, 2011 7:17 pm

stasera sono cotto....ma preparerò qualcosa pirat

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Dom Feb 27, 2011 7:18 pm

allora siamo cotti in due!!!!!!!!
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da stevenit Dom Feb 27, 2011 8:09 pm

Io invece sto 'cuocendo' la pappa... bene, posto io x primo: L'abitabilità interna è paragonabile ad uno sloop o ci sono differenze sostanziali a parità di lunghezza?
stevenit
stevenit
SLOWSAILOR SENIOR
SLOWSAILOR SENIOR

Messaggi : 588
Data d'iscrizione : 08.02.11
Età : 60
Località : Milano/Cagliari

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Dom Feb 27, 2011 8:12 pm

stevenit ha scritto:Io invece sto 'cuocendo' la pappa... bene, posto io x primo: L'abitabilità interna è paragonabile ad uno sloop o ci sono differenze sostanziali a parità di lunghezza?

Dipende dalla barca, dal progetto. Non è l'armo che determina la sua abitabilità.
La A42 ketch è lunga e stretta (12,54 x 3,50) , vale a dire che segue concezioni tradizionali di progettazione (vero Bifrak?). La sua abitabilità, quindi, è assai ridotta rispetto a un 12 metri moderno (sloop). Oggi si fanno barche larghe di baglio (spesso larghe sino a poppa), piatte e assai abitabili. Questo perchè si dà importanza alla "vita di bordo" in porto, non in navigazione.

Se prendi un Amel Super Maramù, avresti una barca molto abitabile e ketch...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Dom Feb 27, 2011 8:21 pm

Vediamo se riesco a scrivere 2 parole in croce su questo magnifico armo.

Prima di tutto, attenzione: definiamo cosa sia un Ketch.
Si dice armo a ketch quando un'imbarcazione è armata con 2 alberi, maestra e mezzana, e quest'ultima viene posta a PRUAVIA dell'asse del timone (NON della ruota del timone, ma l'ASSE).

Da non confondere con le Yawl, ove la mezzana si trova a POPPAVIA dell'asse del timone.

Quelle imbarcazioni che, invece, presentano un'albero di maestra piuttosto appoppato rispetto alla mezzanave, e un albero di trinchetta (di egual misura, o più corto) a pruavia della mezzanave, sono chiamate Golette.

Cercherò quanto prima di descrivere il comportamento di un ketch nelle varie condizioni di vento e mare.
Per ora, affermiamo che in un ketch il centro velico è sostanzialmente più basso rispetto a quello di uno sloop, per il semplice fatto che, a parità di lunghezza, uno sloop avrà un'albero molto più alto, e conseguentemente una randa e genoa più ampi. Pertanto è facile immaginare che a parità di carena e pesi in un ketch si ottiene maggiore stabilità sotto raffica ma una velocità inferiore. La marinità dipende soprattutto dalle linee di carena più che dall'armamento. L'armo a ketch offre una maggiore possibilità nella regolazione delle vele. E vedremo come....

BV!
Captain Blood

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da stevenit Dom Feb 27, 2011 8:41 pm

WOW! Peccato che i Maramu non siano in saldo..ehehe.. comunque se riusciamo qualcuno lo visioniamo di sicuro.
stevenit
stevenit
SLOWSAILOR SENIOR
SLOWSAILOR SENIOR

Messaggi : 588
Data d'iscrizione : 08.02.11
Età : 60
Località : Milano/Cagliari

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da sergio yuk Dom Feb 27, 2011 9:27 pm

io ho la fortuna di avere la delfiniera e quindi un genoa terzarolabile armato su quest'ultima. Sullo strallo originale, mi diverto ad armare una fiocco recuperato dalla mia precedente barca che lo uso anche con vento teso che lo armo sempre assieme alla vela di mezzana. Questo mi permette facile regolazione delle vele, il fiocco e' sempre su mentre il genoa lo svolgo quando c'e' poco vento come anche la randa di maestra. Per quanto riguarda lo spy, quando riusciro a sbloccare il perno del tangone vedro' di tirarlo fuori + ho una carbonera e una carbonera leggera bella colorata queste ultime non le ho ancora usate
sergio yuk
sergio yuk
Slowsailor di 1° classe
Slowsailor di 1° classe

Messaggi : 1414
Data d'iscrizione : 23.12.10
Età : 54

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Lun Feb 28, 2011 3:16 pm

usare la carbonera mi emoziona
l'unico problema è fare bordi lunghi prchè per cambiare mura bisogna ammainarla
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Lun Feb 28, 2011 3:20 pm

Ricordo che la nostra alpa42 come anche altri modelli sono stati venduti e armati sia come sloop che come ketch
questo a dimostrazione che il ketch non modifica l'abitabilità della barca e nemmeno le linnee d'acqua......

il Ketch è una filosofia che aiuta il solitario( Vele + piccole e frazionamento e quindi diverse possibilità di reagire alle condizioni di mare e vento)

e poi...............il ketch è bello!!!!!!!!!
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Lo Zingaro Lun Feb 28, 2011 4:36 pm

bifrak ha scritto:Ricordo che la nostra alpa42 come anche altri modelli sono stati venduti e armati sia come sloop che come ketch
questo a dimostrazione che il ketch non modifica l'abitabilità della barca e nemmeno le linnee d'acqua......

il Ketch è una filosofia che aiuta il solitario( Vele + piccole e frazionamento e quindi diverse possibilità di reagire alle condizioni di mare e vento)

e poi...............il ketch è bello!!!!!!!!!
Permettimi di dissentire ma per modificare uno sloopo in ketch o in cutter o in yawl bisogna ricalcolare come minimo ilk piano
di deriva in quanto al cvambiamento dell'armo cambia il posizionamento del centro velico......
Lo Zingaro
Lo Zingaro
Admin
Admin

Messaggi : 2869
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 48
Località : giroingiro

http://www.ganeshsail.it

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 4:38 pm

Lo Zingaro ha scritto:
bifrak ha scritto:Ricordo che la nostra alpa42 come anche altri modelli sono stati venduti e armati sia come sloop che come ketch
questo a dimostrazione che il ketch non modifica l'abitabilità della barca e nemmeno le linnee d'acqua......

il Ketch è una filosofia che aiuta il solitario( Vele + piccole e frazionamento e quindi diverse possibilità di reagire alle condizioni di mare e vento)

e poi...............il ketch è bello!!!!!!!!!
Permettimi di dissentire ma per modificare uno sloopo in ketch o in cutter o in yawl bisogna ricalcolare come minimo ilk piano
di deriva in quanto al cvambiamento dell'armo cambia il posizionamento del centro velico......

Avete ragione tutti e due.
Franco parlava di abitabilità e linee d'acqua.
Tu, Stefano, dici bene: il piano velico è totalmente divero e conseguentemente anche il centro velico è posizionato diversamente. Difatti, in teoria, trasformare un ketch in sloop dovrebbe prevedere l'arretramento dell'albero di maestra, piuttosto appruato in un ketch.

BV!
Captain Blood

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Lun Feb 28, 2011 5:15 pm

ci sono alpa 42 sloop
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 5:17 pm

bifrak ha scritto:ci sono alpa 42 sloop

Si si, non sto negando questo, Franco.
Sto solo dicendo che, a mio modesto parere, le A42 sloop dovrebbero avere l'albero arretrato, rispetto ai ketch....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Lun Feb 28, 2011 5:29 pm

probabilmente si .però considera che quella sloop ha il bompresso di serie
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 5:31 pm

D'accordo...ma continuo a ritenerla sbilanciata (almeno ad occhio).
Il fatto che abbia il bompresso mi rende la cosa ancora peggiore: vuol dire che il centro velico è ancora più appruato...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 5:33 pm

Oh...probabilmente risulta molto meno ardente dei nostri kerch....per cui, chissà....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Lo Zingaro Lun Feb 28, 2011 6:17 pm

CptBlood ha scritto:
Lo Zingaro ha scritto:
bifrak ha scritto:Ricordo che la nostra alpa42 come anche altri modelli sono stati venduti e armati sia come sloop che come ketch
questo a dimostrazione che il ketch non modifica l'abitabilità della barca e nemmeno le linnee d'acqua......

il Ketch è una filosofia che aiuta il solitario( Vele + piccole e frazionamento e quindi diverse possibilità di reagire alle condizioni di mare e vento)

e poi...............il ketch è bello!!!!!!!!!
Permettimi di dissentire ma per modificare uno sloopo in ketch o in cutter o in yawl bisogna ricalcolare come minimo ilk piano
di deriva in quanto al cvambiamento dell'armo cambia il posizionamento del centro velico......

Avete ragione tutti e due.
Franco parlava di abitabilità e linee d'acqua.Tu, Stefano, dici bene: il piano velico è totalmente divero e conseguentemente anche il centro velico è posizionato diversamente. Difatti, in teoria, trasformare un ketch in sloop dovrebbe prevedere l'arretramento dell'albero di maestra, piuttosto appruato in un ketch.

BV!
Captain Blood
QUesta è una comune credenza sbagliata.....le line d'acqua (come il Centro di Carena ed il Centro di Deriva)sonol risultato finale partito da altri fattori....le prime cose da stabilire sono Lunghezza e Baglio Massimo, poi coeff.Prismatico e Coeff. di Finezza totale, Coeff.di Finezza al Galleggiamento, Coeff.Finezza della sezione maestraoeff.di Deriva , dopodiche si considerano eventuali formule di stazza.......è solo analisi matematica......ed alla fine avremo le linee d'acqua di una barca classica fino all'epoca dello IOR o una moderna barca da regata........
Fino a circa 20/30anni fa tutte le barche venivano progettate in questa maniera ed in base al risultato dello scafo ottenuto venivano poi progettati gli interni, invece oggi prima si progettano gli interni ed intorno a questi viene poi progettato lo scafo......infatti le barche moderne sono fantastiche in porto e schifose in mare......
Lo Zingaro
Lo Zingaro
Admin
Admin

Messaggi : 2869
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 48
Località : giroingiro

http://www.ganeshsail.it

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 6:22 pm

Lo Zingaro ha scritto:
CptBlood ha scritto:
Lo Zingaro ha scritto:
bifrak ha scritto:Ricordo che la nostra alpa42 come anche altri modelli sono stati venduti e armati sia come sloop che come ketch
questo a dimostrazione che il ketch non modifica l'abitabilità della barca e nemmeno le linnee d'acqua......

il Ketch è una filosofia che aiuta il solitario( Vele + piccole e frazionamento e quindi diverse possibilità di reagire alle condizioni di mare e vento)

e poi...............il ketch è bello!!!!!!!!!
Permettimi di dissentire ma per modificare uno sloopo in ketch o in cutter o in yawl bisogna ricalcolare come minimo ilk piano
di deriva in quanto al cvambiamento dell'armo cambia il posizionamento del centro velico......

Avete ragione tutti e due.
Franco parlava di abitabilità e linee d'acqua.Tu, Stefano, dici bene: il piano velico è totalmente divero e conseguentemente anche il centro velico è posizionato diversamente. Difatti, in teoria, trasformare un ketch in sloop dovrebbe prevedere l'arretramento dell'albero di maestra, piuttosto appruato in un ketch.

BV!
Captain Blood
QUesta è una comune credenza sbagliata.....le line d'acqua (come il Centro di Carena ed il Centro di Deriva)sonol risultato finale partito da altri fattori....le prime cose da stabilire sono Lunghezza e Baglio Massimo, poi coeff.Prismatico e Coeff. di Finezza totale, Coeff.di Finezza al Galleggiamento, Coeff.Finezza della sezione maestraoeff.di Deriva , dopodiche si considerano eventuali formule di stazza.......è solo analisi matematica......ed alla fine avremo le linee d'acqua di una barca classica fino all'epoca dello IOR o una moderna barca da regata........
Fino a circa 20/30anni fa tutte le barche venivano progettate in questa maniera ed in base al risultato dello scafo ottenuto venivano poi progettati gli interni, invece oggi prima si progettano gli interni ed intorno a questi viene poi progettato lo scafo......infatti le barche moderne sono fantastiche in porto e schifose in mare......

non posso che darti ragione

good

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da sergio yuk Lun Feb 28, 2011 10:05 pm

c'e' l'alpa 12,70 sloop che e' simile di lunghezza
sergio yuk
sergio yuk
Slowsailor di 1° classe
Slowsailor di 1° classe

Messaggi : 1414
Data d'iscrizione : 23.12.10
Età : 54

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Ospite Lun Feb 28, 2011 10:06 pm

sergio yuk ha scritto:c'e' l'alpa 12,70 sloop che e' simile di lunghezza

Si, ma nota la posizione dell'albero.....certamente non è così appruato come in un ketch...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da sergio yuk Lun Feb 28, 2011 10:12 pm

per andare sull'alpa 42 trasformata in sloop, mi sa che bisogna vedere il trasformato di Zuanelli dato che sono loro che poi si sono acquistati lo stampo
sergio yuk
sergio yuk
Slowsailor di 1° classe
Slowsailor di 1° classe

Messaggi : 1414
Data d'iscrizione : 23.12.10
Età : 54

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da miwiki Mer Mar 02, 2011 7:55 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Come potete vedere il boma è più lungo.
miwiki
miwiki
SLOWSAIL FRIEND
SLOWSAIL FRIEND

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da bifrak Mer Mar 02, 2011 8:05 pm

bravo Danilo....proprio a questa foto mi riferivo!!!!!!!
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

KETCH, istruzioni per l'uso Empty Re: KETCH, istruzioni per l'uso

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.