slow sail
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti attivi
» quando cambiare le sartie
Fisco e Vela........... Icon_minitimeMer Ott 12, 2016 9:23 am Da Lo Zingaro

» salve a tutti
Fisco e Vela........... Icon_minitimeMer Ott 12, 2016 9:21 am Da Lo Zingaro

» presentazione
Fisco e Vela........... Icon_minitimeSab Gen 31, 2015 4:27 pm Da Lo Zingaro

» ---------------ciao----
Fisco e Vela........... Icon_minitimeGio Apr 17, 2014 9:49 am Da Lo Zingaro

» vendo Swan 57 cc 1999
Fisco e Vela........... Icon_minitimeMer Dic 18, 2013 8:06 am Da Marechiaro

» Binocolo steiner commander 7x50 race
Fisco e Vela........... Icon_minitimeSab Dic 14, 2013 4:33 pm Da squizzy

» Salve a tutti, ho le idee ingarbugliate.
Fisco e Vela........... Icon_minitimeMer Nov 27, 2013 10:37 am Da Lo Zingaro

» bussola alpa 42 ketch
Fisco e Vela........... Icon_minitimeMer Apr 10, 2013 10:07 am Da giovanni calabrese

» POLYSIL - NANOPROM : PRODOTTO MESSO IN POSA
Fisco e Vela........... Icon_minitimeVen Mar 29, 2013 6:59 pm Da Falleti Gian Luca

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Fisco e Vela...........

2 partecipanti

Andare in basso

Fisco e Vela........... Empty Fisco e Vela...........

Messaggio Da bifrak Gio Mag 12, 2011 11:27 am

Diportisti e fisco, forse è la pace
Il governo ha chiesto toni più tenui nei controlli della finanza ai diportisti L'approfondimento
Diportisti e fisco, forse è la pace

Finalmente qualcosa si muove sul fronte dei controlli fiscali troppo vessatori e teatrali. Dal nuovo decreto per lo sviluppo alle ultime dichiarazioni dell'Agenzia delle Entrate

Roma - Nei giorni scorsi, messa in secondo piano dalle notizie sul decreto per lo Sviluppo, c'è stata una dichiarazione molto interessante da parte del ministro del Tesoro Giulio Tremonti (nella foto). Questi, ha invitato l'Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza a attenuare i toni nella lotta all'evasione, ovvero, a non esercitare azioni vessatorie contro i cittadini e le aziende. Questa dichiarazione, ha preannunciato e messo in moto una serie di azioni che mirano a distendere i rapporti tra chi i controlli del fisco li deve subire e chi li deve attuare.
A pochi giorni dalla dichiarazione di Tremonti, Attilio Befera, direttore generale dell'Agenzia delle Entrate, è tornato sull'argomento con una lettera inviata ai direttori centrali e regionali dell'Agenzia (cosa che già aveva fatto tempo addietro), in cui li esortava a non assumere atteggiamenti vessatori nei confronti di coloro che da questi venivano controllati. In particolare, ha chiesto di non esasperare la spinta verso il raggiungimento di target numerici che spesso hanno indotto gli ispettori a rilevare anche infrazioni formali di scarsa entità. Befera ha voluto sancire il concetto che non è indispensabile che un controllo porti a una contestazione, se il cittadino o l'azienda è palesemente corretta e ha fatto del suo meglio per far fronte a tutti gli adempimenti; non bisogna, quindi, appellarsi a infrazioni formali pur di arrivare alla contestazione. A tali dichiarazioni, per loro stesse già molto importanti, si è poi aggiunta la norma contenuta nel decreto per lo Sviluppo che limita la durata dei controlli effettuati all'interno di un'azienda a 15 giorni e il divieto per i controllori di richiedere informazioni e documenti già in possesso della pubblica amministrazione.
Tali dichiarazioni avranno sicuramente un effetto incentivante nel settore nautico. Settore che soffre enormemente dell'equazione "diportista = evasore" e che vede nell'azione, a volte teatrale, delle forze deputate alla lotta all'evasione fiscale, un ostacolo alla sua ripresa. Molti, troppi appassionati velisti hanno rinunciato all'acquisto di una barca per paura di entrare nel mirino dell'Agenzia dell'Entrate.
Un altro momento importante sarà quando, finalmente, si sapranno i fattori di moltiplicazione che determinano il reddito richiesto per il possesso e il mantenimento di una barca. Fattori ad oggi ancora incerti. Il ritardo nel promulgamento del decreto che regolerà il nuovo redditometro e spesometro, sta rallentando il mercato perché nessuno, al momento, può sapere se la spesa per una determinata barca è considerata congrua con il suo reddito o meno.
In attesa del decreto, non possiamo fare altro che sperare che la caccia alle streghe sia finita e che la prossima estate chi va in barca non debba temere di essere fermato più volte da diverse autorità che fanno a gara per elevare contestazioni su fatti, spesso, irrilevanti. Forse, tra fisco e diportisti, la pace è fatta.

Maurizio Anzillotti
per srcivere al direttore clicca qui
bifrak
bifrak
Admin
Admin

Messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 66
Località : Lugo e Marina di Ravenna

Torna in alto Andare in basso

Fisco e Vela........... Empty Re: Fisco e Vela...........

Messaggio Da Ospite Gio Mag 12, 2011 3:54 pm

Insomma....devo diventà pdellino e per giunta tornà co la bandiera italiota?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Fisco e Vela........... Empty Re: Fisco e Vela...........

Messaggio Da sergio yuk Gio Mag 12, 2011 4:53 pm

cheers cheers grande il Berlusca e i suoi cheers cheers

mo devono solo rivedere la norma sulla patente nautica e la miopia e siamo a posto e naturalmente la speculazione sui posti barca..ma per quest'ultima la vedo dura
sergio yuk
sergio yuk
Slowsailor di 1° classe
Slowsailor di 1° classe

Messaggi : 1414
Data d'iscrizione : 23.12.10
Età : 54

Torna in alto Andare in basso

Fisco e Vela........... Empty Re: Fisco e Vela...........

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.